Pubblicato il Lascia un commento

Cena e Fumo Lento 21 Giugno Padova

Cena e Fumo lento a Padova 24 Maggio

Cena e Fumo Lento con Club Ambasciatori dell'Italico

Padova, 21 Giugno

Cena e Fumo lento a Padova 24 Maggio

Una cena insieme al Club Ambasciatori dell’Italico per provare le ultime novità di casa Ambasciator Italico.

La data è per il 21 Giugno 

Dalle 20:00 in poi..

Presso:
PADOVA, Ristorante Al Cancelletto
VIA CORSICA 4, PADOVA
_________________________
MENU’

Buffet Iniziale:
Sfogliatine e Pizzette | Strudel di Verdure |Crostini con lardo speziato

Primo Piatto:
Gnocchi di patate con salsa di noci e ricotta affumicata

Secondo Piatto:
Tagliata di Manzo con datterini, timo e maggiorana & Patate rosolate e polenta

Dolce
Tortino al cioccolato

Acqua, vino, caffè e grappa barricata
PREZZO 25€

_______________________
Per prenotazioni, scrivere a info@sigarietabacchi.it o chiamare il 049 870 1848.

Ricordiamo che l’evento non è inteso a scopo pubblicitario e/o promozionale ma come mera attività ludica e di aggregazione. Ricordiamo inoltre che l’evento è severamente vietato ai minori di 18 anni.

Pubblicato il Lascia un commento

10 Scene di Film con Sigari

film sui sigari

A causa dello stigma del tabacco, Hollywood ha reso tabù il glamour del fumo nei film e in televisione. 

Tuttavia l’attività pubblicitaria degli anni sessanta non sarebbe stata la stessa se il fumo non fosse stato pubblicizzato  nello spettacolo televisivo di successo “Mad Men” quando ancora era socialmente accettabile. 

Ma senza perdere tempo ecco alcune scene di film iconici con sigari per il modo in cui sono stati utilizzati e per il loro impatto sulla storia del cinema contemporaneo:

film sui sigari

1 - Luci della Città

L’attore-regista Charlie Chaplin ha usato il sigaro con grande effetto nei suoi film. Nelle “Luci della città” Chaplin usava un grande sigaro come simbolo della classe superiore, ricchezza e potere. In questa scena, lo vediamo rubare un sigaro dal marciapiede, prima che un passante lo raccolga.

2 - Cape Fear

Nel remake di Martin Scorsese di “Cape Fear“, il personaggio di Robert Deniro, Max Cady fuma un enorme sigaro intimidatorio. In questa scena, lo vediamo in una sala cinematografica fumarsi un sigaro e ridere di gusto, incurante degli altri spettatori. Sicuramente è il sogno di molti amanti del fumolento!

3- Il Padrino

Francis Ford Coppola è un appassionato di sigari. Quindi non è una sorpresa che ci siano diverse scene di fumo di sigaro nel suo classico film del 1972 “Il Padrino“. Uno che spicca è l’incontro delle cinque famiglie in cui i Capi delle Famiglie fumano sigari attorno al tavolo. Il Gordo sembra essere la scelta vitola per la mafia.

4 - Scarface

In “Scarface“, Tony Montana, interpretato da Al Pacino, è di origine cubana e quindi fuma chiaramente i cubani. il fumo di sigari, in molti film, raffigura immagini di potere, ricchezza e forza. Di nuovo, i gangster sembrano preferire i parejos…

5 - America Pshyco

In “American Psycho“, il serial killer Patrick Bateman accende tranquillamente un sigaro dopo aver randellato un uomo a morte con un’ascia mentre ascolta Huey Lewis e l’anca “Notizie da fare”. Una scena di sigari iconica, se non comica, per un nuovo millennio.

6 - IL Buono, il Brutto e il Cattivo

The Good, The Bad and The Ugly” di Sergio Leone presenta diverse scene di sigaro di primo piano. The Man with no Name di Clint Eastwood è raramente privo di un cigarillo che penzola dalla sua bocca. Mentre Tuco, interpretato da Eli Wallach, che sta cercando L’uomo senza nome, dice in una scena: “Sto cercando il proprietario di quel cavallo. È alto, biondo, fuma un sigaro, ed è un maiale! “Classico!

7 - Independence Day

In “Independence Day” i sigari appaiono in circa 12 scene, o una volta ogni 12,5 minuti. I personaggi di Will Smith e Jeff Goldblum assaporano un sigaro celebrativo dopo aver conquistato gli alieni. Dopo il soffio della vittoria, Goldblum dichiara: “Oh, potrei abituarmi a questo”.

8- James Bond "Goldeneye"

Il film in franchising di James Bond “Goldeneye” presenta il personaggio di Xenia Onatopp, un assassino, interpretato da Famke Janssen, che tiene in mano un sigaro mentre gioca in un casinò e indossa un abito nero a taglio basso. Il sigaro significa potere sessuale …… .. e anche Miss Onatopp!

9- Allarme Rosso

Allarme rosso (Crimson Tide) è un film del 1995 diretto da Tony Scott. In questa scena vediamo Denzel Washington con Gene Hackman. I due si fumano un sigaro prima di entrare sotto coperta per un periodo di 2 mesi. Stupenda la battuta di Hackman, quando, rivolgendosi al fumo del sigaro, dice “Non mi fido dell’aria che non vedo”.

10 - Predator (1987)

Ultimo ma non meno importante. Non poteva sicuramente mancare in questa classifica, il mitico Arnold Schwarzenegger. In questa scena di Predator (1987), dove interpreta la parte di Dutch, lo vediamo fumarsi un sigaro, mentre il suo superiore gli spiega i dettagli di una missione. 

Autore

Pubblicato il Lascia un commento

Pubblicità di Pipe

spot pubblicitario tabacco

Le pubblicità di pipe, sigari e altri prodotti del tabacco, sono proibite in Italia sin dalla legge 165 del 10 Aprile 1965. 

Negli Stati Uniti la vicenda invece è un pò più complicata ma possiamo dire che il punto di svolta c’è stato il 1 Aprile 1970, quando il presidente Nixon, approvò il Public Heath Cigarette Smoking Act, che tuttavia non entro in vigore prima del 2 Gennaio 1971. 

Diventò famoso l’ultimo spot pubblicitario mai proiettato nelle TV dei cittadini degli Stati Uniti. Lo spot delle Virginia Slims, che fu proiettato alle 11:59, nell’ultimo minuto legale, durante The Tonight Show Starring Johnny Carson.

pubblicità di pipe tabacco

Solo per curiosità, riproponiamo questo famoso spot del tabacco:

Pubblicità delle Virginia Slims a parte, quando erano legali, le pubblicità del tabacco ci hanno regalato tante chicche, che non solo chi si occupa di marketing, può apprezzare. 

Vediamoci insieme questo spot commerciale di Royal Comfort e fateci sapere nei commenti qui sotto se non vi fa venire almeno un pò di nostalgia di quei tempi.

Anche questa pubblicità di inizio anni ’80, del tabacco da pipa Condor, ti lascerà sicuramente un sorriso sulle labbra: 

Questa invece è una serie di 3 pubblicità da pipa che tentavano di collegare l’uso di tabacco al sesso o comunque ad una maggiore virilità. 

Sono tutte pubblicità di fine anni 60 o inizio anni 70, quando i pubblicitari dell’epoca, alla ricerca dell’innovazione, cercano nuove leve per spingere sull’approvazione sociale del tabacco.

Questa pubblicità di Mellow Virginia del 1974, a parere personale, è una delle migliori mai viste. La pubblicità ritrae una ragazza, che dopo aver presentato il suo fidanzato alla madre, si trova in imbarazzo perché questo si accende una pipa con il tabacco Mellow Virginia. Tuttavia c’è una sorpresa quando la donna, sente l’odore del tabacco e sembra piacerle. La furbizia è sottile in quanto, all’epoca, il tabacco non era così diffuso nel genere femminile all’epoca e una scena come questa, dove si ha addirittura, l’approvazione di una figura genitoriale, può avere aperto le porte verso una maggiore adozione del tabacco da parte del genere femminile.

Tutti i diritti di copyright riservati. Ogni pubblicità è stata pubblicata a scopo storico e formativo.

Autore

Pubblicato il 1 commento

7 Sigari fumati da persone famose

schwarznegger sigari

La Storia è costernata di personaggi famosi che fumano sigari: attori, politici, capi di stato, famosi imprenditori. 

Ecco una piccola rassegna di grandi personaggi e dei loro sigari preferiti:

schwarznegger sigari

Che sigari fuma Schwarzenegger

Il Terminator è sempre stato famoso per fumare sigari, sin da uno dei suoi primi film “Pumping Iron”, dove dopo una gara di Body Building, si concedeva ad una buona birra e ad un sigaro. Il governatore della California ha avuto più volte gli occhi addosso per la sua passione del sigaro. La più recente, nel Luglio di quest’anno, quanto si è dichiarato esplicitamente contro le campagne antifumo che negli Stati Uniti si fanno sempre più pesanti. Un’altra volta la sua passione per i sigari cubani è stata oggetto di scandalo, quando, durante le riprese dell’ultimo Terminator, è beccato a fumarsi un sigaro cubano, che fin dai tempi della dittatura di Fidel Castro, sono stati banditi dagli Stati Uniti. Schwarzenegger all’epoca ha tentato di sdrammatizzare la ridicola gogna mediatica dichiarando  “Non esiste alcuna modo di provare le accuse. Il sigaro ormai è finito in cenere”.

Che sigari fumava il Tenente Colombo

Ogni amante dei Gialli, si è domandato almeno una volta “che sigari fuma il Tenente Colombo?”.

Da quello che si può vedere nella sua serie, i sigari che fumava il Tenente avevano la capa “candela”, una tonalità di colore estremamente chiara, o per meglio dire quasi verde, di buona fattura, un tipo di sigari diffusissimi negli USA negli anni 1960-70. 

Da una dichiarazione di un suo cameraman, siamo riusciti a capire che Peter Falk, apprezzava sigari economici, di varia fattura e non ha mai dimostrato preferenze per una marca di sigari in particolare.

 

sigari tenente colombo

Che sigari fumava Sigmund Freud

“Ragazzo mio, fumare è una delle più grandi e più economiche soddisfazioni della vita, e se decidi di non fumare, non posso che essere dispiaciuto per te”

freud-sigari

Queste sono le parole che rivolse il padre della psicoanalisi, al proprio nipote Harry, quando questi rifiutò un sigaro offerto da Freud. 

Freud fumava una ventina di sigari al giorno, anche quando si trovava con i suoi pazienti. A quanto pare, la sua passione era il trabucco, un piccolo sigaro, leggero, considerato uno dei migliori prodotti dal monopolio del tabacco austriaco dell’epoca. A volte si permetteva anche i Don Pedros ed i Reina Cubanas, che poteva acquistare nella città bavarese di Berchtesgaden. Provò anche i Liliputanos olandesi.

Che Guevara sigari

Che sigari fumava il Che?

Come ricorda Wikipedia, il sigaro preferito del Che, era il Montecristo numero 4. Non per niente il numero 4 è il sigaro più venduto dalla famoso brand cubano. 

Un aneddoto interessante è anche quello raccontato dal giornalista dell’Espresso, Bernardo Valli, quando durante un incontro nel 65′, il Che si perse in discorsi dove raccontava la differenza tra un Romeo y Julieta, un Montecristo e un Cohiba, andando poi a perdersi in discorsi sul carattere delle donne e sulle loro analogie con i sigari.

 

Che sigari fumava Tony Soprano?

“I don’t have a favorite brand, size or shape, I like smoking a million different things.”

Così rispondeva James Gandolfini, quando, durante un’intervista, un giornalista gli chiese quale fosse la sua marca di sigari preferita. Icona del mondo dei puros, con 2 copertine su Cigar Aficionado,  il protagonista della famosa serie televisa “The Sopranos”, si è spento il 19 Giugno 2013 per un arresto cardiaco. Lo ricordiamo per le epiche scene cinematografiche e per le scelte pubblicitarie azzeccate, da parte dei grandi produttori di sigari, che sono state fatte sull’onda del successo dei Sopranos. In particolare il brand CAO ha fatto la scelta più saggia, investendo su Tony Soprano come personaggio, creando una linea di sigari dedicata“The Sopranos Edition” con tre formati disponibili, il “boss” (churchill), l’ “associate” (robusto) e il “soldier” (belicoso), più una edizione speciale denominata appunto “Tony Soprano”, un toro oversize, dedicata specificamente al personaggio interpretato dal Gandolfini.

Che sigari fumava Hannibal Smith dell'A-Team?

Se sei nato negli anni 70 o 80, quando pensi ai sigari, non puoi fare a meno di pensare alle mitiche scene dell’A-Team!!

Ma che Sigari fumava Hannibal?

A quanto pare, sebbene alcune informazioni online, sembrerebbero indicare che il capitano dell’A-Team fumasse dei Braniff 3S, o dei comuni sigari made in USA, in realtà, George Peppard fumava una riserva privata di sigari panatelas del Club 21 di New York.

Hannibal smith sigari

Che sigari fumava Al Pacino

Ultimo ma non meno importante, il sigaro di Tony Montana, in Scarface:

Viene da Cuba, come chi lo fuma, il sigaro grosso formato agitato in una celebre sequenza di Scarface, da Tony Montana, il boss emergente della mafia di Miami interpretato da Al Pacino.

Si dice che proprio il successo di questo film abbia contribuito a rilanciare il consumo di sigari, passati un po’ di moda tra gli anni Sessanta e i Settanta negli Stati Uniti.

 

Al Pacino Sigari

Autore